Skip to content

News RSS

L’estate ha il sapore di un japanese ice tea nel nuovo singolo di BIONDO “JAPAN1CE” IN RADIO E IN DIGITALE DA VENERDÌ 5 LUGLIO

L’estate ha il sapore di un japanese ice tea nel nuovo singolo di   BIONDO  “JAPAN1CE” IN RADIO E IN DIGITALE DA VENERDÌ 5 LUGLIO

Dopo le recenti collaborazioni con Emma Muscat in “Avec moi” e con Gallagher in “Vlone”, BIONDO torna da Venerdì 5 Luglio in radio e su tutte le piattaforme digitali con un nuovo singolo estivo “JAPAN1CE” dove si mescola il desiderio di un amore al sapore fresco e coinvolgente di un japanese Ice tea.

In “JAPAN1CE” BIONDO parla di un amore desiderato, ma non ricambiato come si vorrebbe “lei mi manda news da dentro il club / mi sorride e beve un japan1ce / dice ti raggiungo stò già in smart / tanto come sempre non verrai (…)sarei dovuto scappare via/ quando ero in grado di correre/ tutti sti gossip che parlano/ vogliono solo vedermi down / io che volevo soltanto te/ mi hai messo il cuore in recovery/ ” Con questo singolo, continua la collaborazione con Jeremy Buxton, produttore di questo brano e di quelli contenuti nel suo ultimo album “Ego”.

Da venerdì 5 luglio in radio SAMM HENSHAW feat. EARTHGANG con l’irresistibile singolo “CHURCH”

Da venerdì 5 luglio in radio SAMM HENSHAW feat. EARTHGANG con l’irresistibile singolo “CHURCH”

Entrerà in rotazione radiofonica da venerdì 5 luglio “Church”, il nuovo singolo pop-soul dalla melodia e dal ritmo irresistibili di SAMM HENSHAW, cantautore e produttore venticinquenne inglese, in collaborazione con il duo hip-hop di Atlanta EarthGang.

Nonostante la giovane età il curriculum di Samm Henshaw è già pieno di successi: negli ultimi anni ha infatti firmato un contratto con Columbia Records, ha collezionato milioni di stream su Spotify con i suoi due “Sound Experiment EP” e ha girato in tour con James Bay e Chance The Rapper, che l’hanno scelto come artista di supporto per le loro tournée, dopo aver ascoltato la sua musica pop ricca di soul.

“Dopo il tour (con Chance The Rapper) sono andato a Los Angeles, siamo usciti insieme ed è stato incredibile. Guardarlo al lavoro è stato davvero interessante: avevano affittato una casa per 50 persone e tutti facevano musica. È stato di grande ispirazione”, ha raccontato l’artista.

Henshaw spera che la sua musica possa spingere al dialogo le persone che la ascoltano e magari ispirarle. “Spero che le mie canzoni possano dare coraggio alla gente. E sì, mi piacerebbe che potesse anche solo in parte cambiare le loro vite”. E ancora: “I musicisti hanno l’opportunità di influenzare realmente le decisioni e il modo di pensare delle persone, quindi perché non usare la tua influenza per fare qualcosa di buono?”

Sono le radici della South London ad aver formato maggiormente l’identità artistica di Henshaw, anche se non è sempre stato particolarmente orgoglioso di arrivare da quella zona: “Ha una pessima reputazione e c’è un sacco di negatività, per questo ho cercato di dissociarmi. Ma realizzi veramente di essere del sud della città solo quando hai intorno a te qualcuno che non viene da lì. Non avrei imparato nulla se non avessi messo il naso fuori dalla mia zona. Quando l’ho fatto, ho davvero capito chi fossi. È bello poter dire alle persone: non devi limitarti alle circostanze, puoi fare quello che vuoi se te lo metti in testa!”.

La famiglia è stata un grande modello di riferimento per Samm: “Ho due genitori e delle sorelle fantastiche”, dice, “Mi incoraggiano sempre a essere una persona migliore e a darmi degli obiettivi”.

Ogni settimana Henshaw cantava nel coro di devoti della chiesa dove suo padre era reverendo. “Esibirsi in chiesa”, racconta, “è stato utile per acquisire sicurezza in me stesso e presenza scenica. Sono una ragazzo piuttosto timido, quindi stare in piedi di fronte a un gruppo di persone e riuscire a cantare mi ha aiutato molto.” Il giovane Samm si sarebbe poi guadagnato un posto alla Southampton Solent University per studiare Popular Music Performance. Ed è proprio lì che è stato scoperto, in occasione di un suo concerto; tre grandi etichette, hanno iniziato a contenderselo ma, alla fine, la decisione è stata semplice per lui: “Adoro la Columbia”.

ACKEEJUICE ROCKERS Feat. RKOMI ACQUAGYM

ACKEEJUICE ROCKERS Feat. RKOMI ACQUAGYM

DA VENERDÌ 5 LUGLIO – IN RADIO E IN DIGITALE –
IL NUOVO SINGOLO DEL DUO ELETTRONICO CHE VANTA COLLABORAZIONI CON KANYE WEST E RICK RUBIN

IN QUESTA CALDISSIMA ESTATE
AFFIANCHERANNO JOVANOTTI NELLE

PRINCIPALI SPIAGGE ITALIANE PER IL JOVA BEACH PARTY

Da venerdì 5 luglio, sarà in radio e disponibile in digitale, “Acquagym“, il singolo firmato dal duo di dj/produttori di musica elettronica Ackeejuice Rockers in collaborazione con uno degli artisti più forti della scena trap italiana: Rkomi.

Ali Selecta & King P, il duo di dj/produttori veneti fondato nel 2007, vantano un ricco palmares che comprende collaborazioni con artisti del calibro di Kanye West e del leggendario Rick Rubin, fino a Jovanotti con cui gireranno l’Italia in occasione del Jova Beach Party come dj ufficiali.

Le loro produzioni abbracciano numerosi generi come dancehall, hip hop, soca, afrobeat, house e moombahton. In “Acquagym”, combinano sonorità hip hop con la tech house e commentano così il brano e la scelta di Rkomi, come voce di questo progetto:

“Ad aprile di quest’anno eravamo a Milano per un incontro di lavoro, in quell’occasione abbiamo conosciuto il manager di Rkomi che ci ha fatto subito capire che al suo uomo sarebbe piaciuto collaborare con noi. Mirko (Rkomi) lo seguiamo da molto, ha una scrittura forte e un modo di cantare veramente innovativo, per noi è uno degli artisti italiani più interessanti del momento. Abbiamo accolto questa opportunità in modo molto entusiasta, quindi poco dopo gli abbiamo fatto sentire alcune produzioni su cui stavamo lavorando cose diverse fra loro, dal reggae alla trap, passando per sonorità Uk e latin. I beats erano piaciuti e lui si era messo subito a scrivere su un paio di questi, eravamo tutti gasati ma dopo i primi confronti e i primi provini, né lui né noi eravamo realmente soddisfatti, sembrava tutto troppo scontato o prevedibile.

È stato in quel momento che ci è venuta voglia di andare fuori dagli schemi e di rimescolare le carte in tavola. Avevamo chiuso da poco un pezzo tech house che si chiamava “Berlin”, concepito per essere suonato nei club dai djs, girava su un sample forte e zero cantato, un treno in cassa dritta con il classico drop. Sembrava impensabile far cantare qualcuno su un beat simile ma conoscendo la poliedricità del cantante, abbiamo comunque provato a proporglielo. Mirko è andato fuori di testa e si è messo subito a scrivere, il giorno stesso ci è arrivato il primo provino! La sua interpretazione era d’impatto, l’immaginario che aveva creato era consono ai suoni, era un flusso di pensieri frenetico e ininterrotto, come in una notte a Berlino dove tutto può accadere. Quando ci ha detto che il claim su cui sarebbe girato il testo sarebbe stato Acquagym ci ha spiazzato….era una figata! Ironizzava sul fatto che certi ritmi te li immagini alle lezioni di acquagym, ma al tempo stesso giocava con la parola in modo astuto “Acquagym, acqua o gin” ed eccoci di nuovo nel club.

Quando ci abbiamo rimesso le mani, abbiamo adattato la base alla sua scrittura, cercando di non perdere il tiro originario, trovando un punto d’incontro tra una canzone e un pezzo dancefloor oriented. Per noi era importante provare a trasmettere la voglia di staccarsi dalla realtà, liberarsi di tutto e ballare, nel locale, nel bus, in metro, in camera, ovunque!”

Gli Ackeejuice Rockers accrescono la loro notorietà nell’anno 2013, quando vengono coinvolti dal rapper americano Kanye West alla lavorazione del sesto album YEEZUS. Il duo, invitato dal rapper nello studio di registrazione di Parigi, sotto la direzione del produttore esecutivo Rick Rubin, incontra e collabora con Daft Punk, Gessaffelstain, Brodinski, Travi$ Scott, Arca, Lunice, Lupe Fiasco, Mike Dean, S1, Sham Joseph, Common e firma la coproduzione di “Guilt Trip feat. Kid Cudi”, uno dei 10 brani contenuti nel disco. Ali Selecta & King P, lanciati alla ribalta da Kanye West, incuriosiscono la stampa ed i principali blog musicali di tutto il mondo che parlano di loro come di un progetto da seguire attentamente, tanto che artisti internazionali come Sean Paul e Nicki Minaj si interessano alle loro produzioni.

In Italia producono brani di Marracash, Achille Lauro, Jake La Furia, Guè Pequeno, Mondo Marcio, Tormento, Mudimbi e nel 2014 partecipano alla prima edizione italiana del Red Bull Culture Clash rappresentando “Roccia Music“, la crew capitana da Marracash e Shablo. Vengono notati e scelti, al termine dei tour americani del 2014 e 2015, da Lorenzo Jovanotti per aprire i concerti di Padova e Firenze del suo tour “Lorenzo Negli Stadi 2015″. In quell’occasione si esibiscono insieme al rapper italiano Salmo.

Le loro produzioni musicali sono suonate e supportate da dj di fama internazionale, in particolar modo dal dj/produttore americano Diplo che dimostra di apprezzare le loro vibes, suonando spesso i loro brani nei mixati e dj set. Nel 2016 Diplo presenta in anteprima sul suo programma “Diplo&Friends” in onda sulla BBC Radio, “Future Dancehall”, il quarto EP degli Ackeejuice Rockers.

Nel 2016 vengono coinvolti da Jovanotti alla lavorazione del suo quattordicesimo album “Oh, vita!” prodotto da Rick Rubin.  Nel disco il duo firma assieme a Jovanotti le produzioni dei brani “Sbam!” e “Le Canzoni” (secondo singolo estratto). A giugno 2018 producono “Party Hard” featuring Richie Loop, il brano viene inserito da Flex Up Records nella compilation “Neon” distribuita da Subside Records/Sony e a luglio esce il loro nuovo singolo “Tu Sei Come Me” featuring KG Man & Galup, seguito a settembre dalla rivisitazione del brano “SBAM!”, una versione dub che Jovanotti sceglie come quinto singolo dell’album “Oh, Vita!”.

Il 7 giugno di quest’anno esce “Jova Beach Party Ep” il nuovo progetto di Jovanotti che preannuncia l’omonimo tour, in cui il duo firma il brano “Tutto Un Fuoco” e quest’estate sono ospiti fissi nel “Jova Beach Party” un tour di 17 date nelle principali spiagge italiane. “Acquagym” sarà disponibile su Spotify, Apple Music, iTunes.

BRIGA torna con il nuovo singolo “BABY” feat. Jas & Jay, in radio e in digitale da venerdì 5 giugno

BRIGA torna con il nuovo singolo “BABY” feat. Jas & Jay, in radio e in digitale da venerdì 5 giugno

È “Baby” il titolo del nuovo singolo di Briga, in radio e disponibile su tutte le piattaforme digitali da venerdì 5 luglio.

“Baby”, scritta da Briga e Giuseppe Taccini, vede il featuring di Jas & Jay, e la produzione di James Da Cruz. “Solo chi ha il coraggio di portare avanti le proprie idee potrà camminare sempre a testa alta” – così Briga ha annunciato sui social l’uscita del nuovo singolo.

MILEY CYRUS pubblica il provocante e controverso video del nuovo singolo “MOTHER’S DAUGHTER” tratto dall’EP “SHE IS COMING”

MILEY CYRUS pubblica il provocante e controverso video del nuovo singolo “MOTHER’S DAUGHTER” tratto dall’EP “SHE IS COMING”

Dopo aver partecipato al Glastonbury Festival nel fine settimana, oggi Miley Cyrus ha pubblicato il video di “Mother’s Daughter”, concepito da lei stessa e dal regista Alexandre Moors: magnetico e provocante, che sicuramente farà discutere.

Il singolo “Mother’s Daughter”, che ha già superato 63 milioni di stream, è tratto dal recente “SHE IS COMING”, il primo di tre Ep da 6 canzoni che comporranno l’album/raccolta “SHE IS MILEY CYRUS”.

Nel video compaiono Aaron Philip, Amazon Ashley, Angelina Duplisea, Casil McArthur, Lacey Baker, Mari Copeny, Melanie Sierra, Paige Fralix, Tydryn Scott, Vendela e anche la mamma, Tish Cyrus.

Il video esce dopo la strepitosa esibizione della cantante al Glastonbury che ha ricevuto recensioni entusiastiche, tra le altre NME l’ha definita: “l’inizio di un’epopea da rockstar molto personale”. Sul palco, sono saliti ad accompagnare Miley anche il padre Billy Ray Cyrus e Lil Nas X per cantare “Old Town Road” e “Panini” e anche Mark Ronson per presentare il clamoroso successo di questi mesi, “Nothing Breaks Like A Heart”, e per rendere omaggio a Amy Winehouse con “Back To Black”.

Dopo “Wrecking Ball” e “We Can’t Stop” e tutti i sei brani di “SHE IS COMING”, Miley si è esibita in una sua versione di “On A Roll” e in “Head Like A Hole” entrambe dei Nine Inch Nails, quest’ultima proposta anche da Ashley O, il personaggio con la parrucca viola interpretato da Miley in un episodio di Black Mirror.

I protagonisti del video di “Mother’s Daughter” parlano di come poter trovare la forza e la libertà nell’espressione di sè.

“As a black girl in a wheelchair who happens to be trans – I just want to have a good life and do good in whatever my endeavors consist of, regardless of what that might mean in the face of oppression. I do not identify or label myself as an activist, but that’s just because I care- and I think everyone should, activist or not. I fight for my freedom by being myself.” – Aaron Philip

“Sometimes I feel so helpless and discouraged because there is so much injustice discrimination and hatred in the world we live in…and now in particular under our current administration this dilemma is magnified tenfold! However I still believe there is hope!! We’re living in dark times but “this too shall pass”!! I pray that goodness will win and darkness won’t prevail!!” – Amazon Ashley

“I’ve always been a fighter. Maybe not always in the most productive way, but fighting for myself, a friend or even for a stranger who is being bullied has always been a part of my personality. Fat acceptance is based on the notion that all fat people, regardless of health, deserve respect. And it’s a battle that is fought every day by thousands, including myself. Social media’s accessibility allows us to peek in on others living their lives, but too often the conversation turns negative when there are fat bodies involved. People just love to leave awful comments on fat folks photos in order to feel superior and I promise you, not one of these commenters actually cares about the health, family, environment or whatever bullshit reason they give for their vile behavior towards a fat person. And really, how in the hell does health matter in the context of someone just posting a photo of themselves feeling happy and confident? (HINT: it doesn’t matter, stop pretending like it does) Next time you see a fat person posting pictures of themselves living their life, stop and ask yourself why you wish to spoil their joy. I guarantee that you can’t come up with a valid reason that isn’t based in your own ego gratification. Stop it and do better! We humans have a lot to learn, but we can start by fighting our personal biases and permitting people of all genders, races, sexualities, sizes, abilities and health levels to live harassment-free lives. Don’t fuck with their freedom to feel happy and beautiful right now, not just when society says it’s ok.” – Angelina Duplisea

“I try to live as authentically as I can – and I want to create a space where everyone else can do the same. I don’t want people living in fear – because of how they choose to identify and express themselves to the world. I want people to live and love freely. My existence shouldn’t be upsetting to people, but if it is, good. People like me and my community aren’t going anywhere. We’re coming into a generation where it’s way more accepted to express ourselves and our identities. – Casil McArthur

“Taking a stand for the women and queer community in skateboarding has brought me to life in a powerful way. It’s crucial to create space for marginalized communities every single day, and the platform I have through skateboarding is a perfect vehicle for this. There is so much love to share in the LGBTQ communities all over the world, and to be able to tap into this love through skateboarding is so beautiful. The queer community gives me so much fucking life. #LGBTQ #PRIDE” – Lacey Baker

“Imagine waking up and finding out the water that you have been drinking is poison, imagine the water giving you rashes and making you and your family sick. This has been my reality for the past five years and it’s why I fight so hard for my community and especially the kids. I’m Mari, you probably know me as Little Miss Flint, I’m 11 years old and a kid from Flint and I fight every single day to make sure my city is not forgotten and that our water crisis is fixed.” – Mari Copeny

“I had to fight my entire life to be seen and heard. I never felt prepared for the world. I never understood the significance of having self-worth. It was never instilled in me. My anxiety silenced me until I finally realized I had to express myself artistically to truly understand what freedom felt like. I had dance I had music I had my words, my voice, my truth and its as if every hardship I experienced in my life lead me to that moment. My voice is my truth and my truth is the blood of my art, it’s the pulse that allows me to fight for myself and for others to always be seen and heard.” – Melanie Sierra

We are a body of people so diverse in our needs, wants and desires. The only sure-fire way to insure that I am personally represented is to use my voice. This I know. What I don’t know is why I am fighting against an internal force that places passivity over activity and social conditioning over individuality. These forces cannot win because I crave a life of meaning, a life of strong human connection, a better world for my future children. I must do more than just sign a petition here of there… Sincerely, a late 20s millennial thats grasping how just deep everything really is. – Paige Fralix

“So pretty much in my every day life I tend to express my freedom through my fashion – it’s like my voice because I don’t like to say too much I like to leave everything open for interpretation. Thankfully i don’t really have to fight for my freedom but for those who do I definitely speak out and continuously rock out for them hoping to inspire the next girl like me. Activism to me is pushing the agenda of staying true to yourself and keeping it G (genuine) – I feel like if I continue to showcase and spread my message/story it’ll reach the masses. Activism is a group effort to keep it simple especially for social change more people should start within before getting involved imo – lots of biased/ skewed beliefs due to social media – start at home! If your words aren’t coming from the heart or a reliable source (not twitter!) who are you helping? Women like me young and old give me the hope to continue the fight for our freedom as dark skin women in the world! #BlackGirlsROCK” – Trydryn Scott

“I’ve been asked why I shaved my head, “you were so pretty with your long hair”. I’ve been asked why I pose nude, “it might hurt your career”. I’ve been told I need to smile more, “don’t be so serious”. What people don’t realize is that I do all this because I want to. It’s simple. I’m not afraid to be who I am and not who society says I should be as a woman. I don’t conform to the norms. Never be afraid to speak with your own voice anform your own opinions. Do whatever YOU feel like doing and whatever makes YOU happy. Empower yourself. Even better, let’s empower each other.” – Vendela

DANIELE SILVESTRI DA VENERDI’ 5 LUGLIO IN RADIO E IN DIGITALE IL NUOVO SINGOLO “TUTTI MATTI”

DANIELE SILVESTRI  DA VENERDI’ 5 LUGLIO IN RADIO E IN DIGITALE IL NUOVO SINGOLO “TUTTI MATTI”

Arriva il 5 luglio in radio e su tutte le piattaforme digitali “Tutti matti”, il nuovo singolo di Daniele Silvestri estratto dal suo ultimo album “La Terra sotto i piedi” (Sony Music).

Tutti Matti” è uno dei brani più elettronici del disco. Una canzone a due facce, che inizia con l’osservazione di come sia ormai sempre più difficile alzare la testa dagli schermi, ma termina con la speranza per chi ancora si distingue dal mondo folle della gente distratta (“Tu non sei così / tu non sei così / nemmeno un po’”). La forza con cui Silvestri sa mettere insieme storie in musica torna a farsi sentire in un brano in cui l’artista osserva il mondo ovattato dei social network (“Le case come confetti / Il trucco sopra i difetti / È tutto per somigliare / Per non sembrare diversi”) attraverso una sceneggiatura in miniatura che si poggia su ritmica incisiva con i synth protagonisti a tessere trame.

Il brano è accompagnato da un video diretto da Corrado Fortuna e girato a Favignana, stesso luogo in cui è stato nato l’album.

Dopo alcuni appuntamenti live estivi, Silvestri in autunno è atteso per il suo primo tour nei palasport (organizzato e prodotto da OTR live) che partirà con due date da Roma il 25 e 26 ottobre. Le date già in calendario, dopo Roma (25 e 26 ottobre), sono: l’8 novembre 2019 a Padova (Kioene Arena), il 9 novembre 2019 a Rimini (RDS Stadium), il 15 novembre 2019 a Bari (Palaflorio), il 16 novembre 2019 a Napoli (Palapartenope), il 22 novembre 2019 a Milano (Mediolanum Forum), il 23 novembre 2019 a Torino (Pala Alpitour) – data zero il 19 ottobre 2019 a Foligno (Pala Paternesi). Prevendite aperte su ticketone.it.

WESTERN STARS, il nuovo album di BRUCE SPRINGSTEEN, è per la seconda settimana al primo posto della classifica album e vinili

WESTERN STARS, il nuovo album di BRUCE SPRINGSTEEN, è per la seconda settimana al primo posto della classifica album e vinili

Il nuovo disco di Bruce Springsteen “Western Stars” (Columbia Records/Sony Music), uscito venerdì 14 giugno, è al #1 della classifica FIMI/GfK sia degli album più ascoltati sia dei vinili più venduti per la seconda settimana consecutiva.

Springsteen ha pubblicato anche un video per la title track, diretto ancora una volta dal vincitore di Grammy e Emmy, Thom Zimny. Nel video si vedono scene ispirate ai testi delle canzoni con il cantautore in primo piano, momenti live e storie riprese nel deserto di Joshua Tree in California (https://www.youtube.com/watch?v=_IXzAAKrsFE).

Dopo aver pubblicato un’anticipazione il 26 aprile con “Hello Sunshine”, dal 24 maggio è in rotazione radiofonica l’emozionante singolo “There Goes My Miracle” (top 40 dell’airplay radiofonico in queste due ultime settimane).

Dal 30 maggio è disponibile anche il brano “Tucson Train”, con un video in bianco e nero, sempre diretto da Thom Zimny, dove compaiono, oltre allo stesso Springsteen, molti dei musicisti che hanno contribuito alla creazione di “Western Stars” (per vederlo: https://bit.ly/2MjmIET).

Il diciannovesimo disco della carriera di Springsteen porta la sua musica verso nuove direzioni, prendendo in parte ispirazione dai dischi pop della California del Sud tra la fine degli anni ’60 e l’inizio dei ’70.

“Western Stars” è stato registrato principalmente nello studio in casa di Springsteen in New Jersey, con l’aggiunta di alcune registrazioni realizzate in California e a New York.

«Questo lavoro è un ritorno alle mie registrazioni da solista con le canzoni ispirate a dei personaggi e con arrangiamenti orchestrali cinematici», racconta Springsteen, «è come uno scrigno ricco di gioielli».

Nei tredici brani di “Western Stars” si ritrovano una vasta gamma di temi tipicamente americani: dalle autostrade immense agli spazi desertici, dal sentimento di isolamento a quello opposto di comunità, dalla stabilità di casa alla speranza che non svanisce mai.

Ron Aniello ha prodotto l’album con Springsteen e ha suonato il basso, le tastiere e altri strumenti. Patti Scialfa ha contribuito alle voci e agli arrangiamenti vocali di quattro tracce.

Agli arrangiamenti musicali compresi gli archi, i fiati, la pedal steel hanno contribuito più di una ventina di musicisti tra i quali Jon Brion (che suona la celesta, il Moog e la farfisa) e sono stati ospitati artisti come David Sancious, Charlie Giordano e Soozie Tyrell

Tutte le canzoni sono state scritte da Bruce Springsteen.

“Western Stars” tracklist

1. Hitch Hikin’

2. The Wayfarer

3. Tucson Train

4. Western Stars

5. Sleepy Joe’s Café

6. Drive Fast (The Stuntman)

7. Chasin’ Wild Horses

8. Sundown

9. Somewhere North of Nashville

10. Stones

11. There Goes My Miracle

12. Hello Sunshine

13. Moonlight Motel

Tutte le canzoni sono state scritte da Bruce Springsteen.

La carriera discografica di Springsteen dura da più di 40 anni, dalla pubblicazione di “Greetings from Asbury Park, NJ” nel 1973 (Columbia Records). Ha pubblicato più di 18 album in studio, vinto 20 Grammy, un Oscar e un Tony, è stato inserito nella Rock and Roll Hall of Fame, ha ricevuto un Kennedy Center Honor ed è stato nominato “Person of the Year” da MusiCares nel 2013. La biografia “Born to Run” (pubblicata in Italia da Mondadori) e l’album che l’accompagnava, “Chapter and Verse”, sono usciti nel settembre del 2016 e nello stesso anno Bruce è stato insignito anche della Medaglia presidenziale della libertà. Il The River tour del 2016 è stato nominato il “tour dell’anno” sia da Billboard che da Pollstar. Dal suo storico spettacolo ‘Springsteen on Broadway’ che si è tenuto per 236 sere al Jujamcyn’s Walter Kerr Theatre dall’ottobre del 2017 al dicembre 2018 è stato tratto un album e uno speciale su NetFlix.

“Some of Springsteen’s most beguiling work ever…the sound dates back to Springsteen’s youth, and he channels it masterfully.” – Rolling Stone 

“Hauntingly brilliant…it’s nothing like the Boss has done before…Western Stars is more than worth the trip.” – USA Today 

“A gorgeous love letter to the idea of songs providing salvation…the sort of magic Springsteen specializes in conjuring.” – Entertainment Weekly


“Breaks fresh ground for the veteran rocker…his storytelling skills are as strong as ever.” – Associated Press  

“A work representing an entirely new direction…an album steeped in myths, and yet, it also seeks to puncture them.” – Wall Street Journal

CELINE DION PUBBLICA OGGI IL BRANO “FLYING ON MY OWN” TRATTO DALL’ALBUM IN USCITA A NOVEMBRE “COURAGE”

CELINE DION PUBBLICA OGGI IL BRANO “FLYING ON MY OWN” TRATTO DALL’ALBUM IN USCITA A NOVEMBRE  “COURAGE”

La superstar Celine Dion ha pubblicato oggi il brano “Flying On My Own”, prima anticipazione del nuovo album in uscita a novembre per Columbia Records.

Scritta da Jörgen Elofsson (Britney Spears, Kelly Clarkson), Liz Rodrigues (Eminem, Pink, Pitbull) e Anton Mårtensson (Rhys), “Flying On My Own” è una canzone dal ritmo allegro e potente che celebra l’energia dell’inizio di una nuova era all’interno della straordinaria carriera di Celine Dion.

Oggi sono disponibili sia la versione in studio sia il remix a cura del vincitore di Grammy, producer, remixer e dj, Dave Audé (già con Beyoncé, Katy Perry, Lady Gaga). Per il lyric video: https://www.youtube.com/watch?v=Ts0d_me8JQs.

Sabato 8 giugno è stata una data storica per i fan di Celine Dion: l’iconica superstar ha detto addio alla sua residency di Las Vegas, i suoi concerti fissi al The Colosseum at Caesars Palace, dopo 16 anni, 1141 show e oltre 4 milioni e mezzo di spettatori. Durante la serata, Celine aveva presentato una versione live di “Flying On My Own” (https://www.youtube.com/watch?v=NzPrxI0AIDY).

Un altro momento toccante è stata la presentazione del backdrop con le foto delle sue prime esibizioni al Colosseum, con lei che intonava “Somewhere Over the Rainbow”, e mostrava un omaggio al marito scomparso ed ex manager René Angélil.

Dopo aver posto termine a questa monumentale residency a Las Vegas, il 18 settembre la Dion inizierà da Quebec City il suo “Courage World Tour” che toccherà più di 50 città in US e Canada (per informazioni: celinedion.com).

Celine Dion è una delle artista più riconosciute, rispettate e amate della storia della pop music. Ha venduto più di 250 milioni di album in tutto il mondo dal suo debutto americano del 1990 ed è senza dubbio una delle interpreti più brillanti e stimate nella storia della musica pop. Oltre alle numerose certificazioni oro, platino e multiplatino raccolte a livello internazionale, Céline ha festeggiato per due dei suoi album – “Falling Into You” e “Let’s Talk About Love” – il traguardo della certificazione diamante, attribuito dalla  RIAA per vendite che superano i 10 milioni di copie nei soli Stati Uniti (ognuno degli album ha venduto 30 milioni di copie nel mondo). Celine Dion è titolare di cinque Grammy Award: nel 1992 Best Pop Performance by a Duo or Group with Vocal (per “Beauty and the Beast”); nel 1996 Album of the Year e Best Pop Vocal Album (per “Falling Into You”); nel 1998 Record of the Year e Best Female Pop Vocal Performance (per “My Heart Will Go On” [dalla colonna sonora del film ‘Titanic’]).  “Beauty and the Beast” e “My Heart Will Go On” hanno entrambi ricevuto il Best Song Academy Award nel rispettivo anno di pubblicazione. Nel 2004 il World Music Awards le ha riconosciuto il titolo di “artista femminile che più ha venduto nel mondo”.

Da venerdì 28 giugno in radio e in digitale “FAMILIA” il nuovo singolo di NICOLA SICILIANO

Da venerdì 28 giugno in radio e in digitale “FAMILIA” il nuovo singolo di NICOLA SICILIANO

Esce oggi, venerdì 28 giugno, per Sony Music “Familia”, il nuovo singolo del rapper, Nicola Siciliano.

Classe 2002, originario di Secondigliano (Napoli), Nicola sta facendo impazzire tutta la scena trap con il suo stile unico: un mix di personalità, consapevolezza, rivalsa, spocchia che mischiato alle sue origini e ad un linguaggio semplice e diretto, arriva dritto al cuore di un pubblico giovanissimo.

Siciliano ha iniziato la sua carriera prestissimo scrivendo barre, creando beat e autoproducendosi video musicali, pubblicati in rete. Il suo ultimo lavoro, accanto a Rocco Hunt nel brano “Ngopp a Lun”, ha in pochissime ore fatto il giro del web, raggiungendo ad oggi 10 mln di views su YouTube ed altrettanti stream su Spotify. Il rapper ha all’attivo singoli che stanno ottenendo, giorno dopo giorno, risultati importanti come: Range Bianco (Prod. Nasti), T Preg, Mon Amour e ’P Secondigliano’’, brano della svolta realizzato in collaborazione con Geolier e diventato virale in pochissimo tempo, tanto che in un anno ha superato 15 mln di views su YouTube.

Ora è pronto a tornare con un singolo, scritto da lui e prodotto da Mario Nasti, che parla di fiducia in un rapporto, del valore dell’amicizia e dell’importanza del non dare peso alle opinioni altrui.

Familia è disponibile su tutte le piattaforme digitali al seguente link e il video sarà online alle h15.00 sul canale YouTube ufficiale di Nicola Siciliano.

LUNA, la rapper rivelazione di X FACTOR 2018, pubblica oggi il nuovo singolo “ASIA”

LUNA, la rapper rivelazione di X FACTOR 2018, pubblica oggi il nuovo singolo “ASIA”

Da oggi, venerdì 28 giugno, è in radio e su tutte le piattaforme digitali “Asia”, il nuovo singolo di LUNA, con la produzione di Big Fish.

Dopo il disco d’oro del singolo di debutto “Los Angeles“, il cui videoclip ha raggiunto oltre 15 milioni di visualizzazioni su YouTube, e la collaborazione con la rapper più cool del momento Chadia Rodriguez in “Donna Domani“, Luna torna con un brano dal tono più pop e colorato. “Asia” racconta la sua estate e quella di tanti teenager che trascorrono questi mesi caldi in città.