Skip to content

News RSS

Dopo un anno sorprendente con milioni di streaming e visualizzazioni su YouTube, dischi d’oro, live sold out e una candidatura ai David di Donatello torna AIELLO da domani, in radio e su tutte le piattaforme digitali, il nuovo singolo “VIENIMI (a ballare)” fuori anche il video ufficiale

Dopo un anno sorprendente con milioni di streaming e visualizzazioni su YouTube,  dischi d’oro, live sold out e una candidatura ai David di Donatello torna AIELLO da domani, in radio e su tutte le piattaforme digitali,  il nuovo singolo “VIENIMI (a ballare)” fuori anche il video ufficiale

Esce domani, venerdì 3 luglio 2020, “VIENIMI (a ballare)”, il nuovo brano di AIELLO, disponibile su tutte le piattaforme digitali e in radio.

«lo scorso dicembre lessi: “chi non si evolve, si ripete”».

VIENIMI (a ballare)”, scritta da AIELLO e prodotta da Iacopo Sinigaglia insieme ad Alessandro Forte, riporta il cantante alle sue radici, la Calabria. Nel brano, le origini meridionali, l’autenticità del cantautorato italiano, i suoni street contemporanei e il ritmo delle musiche popolari latine si fondono in un mix di sonorità nuove e potenti. L’artista racconta la voglia di superare i ricordi di storie d’amore finite, il desiderio di libertà, di una nuova leggerezza, l’inizio di un’estate speciale, un’Estate Meridionale, trasportando chi lo ascolta su una pista da ballo immaginaria.

AIELLO torna a far sentire la sua voce con questa canzone, che arriva dopo due certificazioni oro per i brani estratti dal suo primo album “EX VOTO”, “Arsenico” e “La mia ultima storia”.

«un viaggio nuovo, nelle mie radici tra spagnoli e greci tra Medio Oriente e Meridione». 

Il video, diretto da Giulio Rosati e prodotto da Borotalco.tv, mette a fuoco il mondo di AIELLO, un’evoluzione sonora ed estetica che fonde il pop, con scenari più street e meridionali. Nel video di “VIENIMI (a ballare)” il cantante balla sui tetti di una periferia meridionale, vicino al mare, poi in spiaggia al tramonto. Dialoga a distanza con una ballerina, che come lui si lascia trasportare dal ritmo incalzante della canzone. È il racconto di un’estate del sud, dove quadri urban si mescolano a sapori e immagini più latine, popolari, dove tutto profuma di passione e autenticità. È la storia di un uomo che viene dal mare.

«Le nostre radici raccontano di noi più di una qualsiasi carta d’identità, e nel videoclip di “VIENIMI (a ballare)” ci sono le mie origini, ci sono io come mi sono sempre visto e come non tutti mi conoscono ancora.»

AIELLO è attualmente impegnato nella realizzazione del suo secondo disco, un nuovo mix di generi musicali, un threesome, questa volta “troppo pop, troppo street, troppo meridionale”, di cui “VIENIMI (a ballare)” è un’anticipazione.

Biografia

Cosentino di nascita, romano di adozione, AIELLO ha iniziato a studiare pianoforte e violino a 10 anni mostrando da subito interesse per i grandi nomi della scena soul. A 16 anni scrive i primi testi e nel 2011 pubblica la sua prima canzone dall’impronta pop-autorale, “Riparo”. Nella primavera 2017 pubblica “Hi-Hello”, il suo primo EP, un progetto indie-pop, elettronico, anticipato dal singolo “Come Stai”. Nel settembre 2019 esce il suo primo album “Ex voto”, che contiene i singoli di successo “Arsenico” (disco d’oro), “La mia ultima storia” (disco d’oro) e “Il cielo di Roma”. Nel 2020, AIELLO entra in nomination alla 65° edizione del David di Donatello, nella categoria miglior canzone originale con il brano “Festa” (colonna sonora del film “Bangla”). 

Se l’estate chiama, Rocchino risponde! ROCCO HUNT feat ANA MENA FUORI VENERDÌ 3 LUGLIO IL NUOVO SINGOLO “A UN PASSO DALLA LUNA” UNA COLLABORAZIONE INTERNAZIONALE INEDITA TRA L’INARRESTABILE POETA URBANO E LA NUOVA STELLA DEL POP LATINO

Se l’estate chiama, Rocchino risponde!   ROCCO HUNT feat ANA MENA   FUORI VENERDÌ 3 LUGLIO IL NUOVO SINGOLO “A UN PASSO DALLA LUNA” UNA COLLABORAZIONE INTERNAZIONALE INEDITA  TRA L’INARRESTABILE POETA URBANO  E LA NUOVA STELLA DEL POP LATINO

Si chiama “A UN PASSO DALLA LUNA” e dal 3 luglio non potrete che ascoltarla e cantarla a tutte le ore del giorno! Una collaborazione internazionale inedita, quella che vede ROCCO HUNT e ANA MENA in un singolo che accompagnerà di certo i momenti migliori dell’estate appena iniziata.

Due pop star a confronto: da una parte l’inarrestabile poeta urbano, protagonista e autore di alcune delle hit più importanti della storia contemporanea italiana, dall’altra un’artista completa che continua a collezionare grandi successi, con centinaia di milioni di stream all’attivo.

Prodotta da Zef e scritta da Rocco Hunt e Federica Abbate, “A Un Passo Dalla Luna” (Sony Music Italy) è già disponibile in pre-save e pre-order al link https://SMI.lnk.to/aunpassodallaluna.

“Erano anni che con Ana Mena ci scrivevamo e alla fine quest’anno abbiamo trovato il momento giusto per poter fare questa canzone insieme – commenta Rocco – la canzone si chiama “A un passo dalla luna” e parla dell’estate finalmente ritrovata, di questa libertà che abbiamo avuto dopo la fine del lockdown. Nel pezzo si parla di una ragazza che finalmente balla libera all’uscita di un locale, un ritorno a tutte le cose che magari in questi mesi sono state vietate.  E’ un pezzo che unisce mondi bellissimi: il ritmo della bachata con il suo sapore prettamente caraibico contaminato dal sapore della canzone italiana e dalla melodia napoletana. È un brano Mediterraneo che unisce Italia e Spagna strizzando l’occhio al mondo latino in una chiave, nuova e moderna che farà ballare e divertire tutti! Con Ana ci siamo incontrati per fare questo brano e tra di noi è nata una bella sintonia, ci siamo anche divertiti a parlare delle similitudini tra il dialetto spagnolo e quello napoletano, figlio anche delle dominazioni di Napoli dei Borboni. In un momento di relax e gioco abbiamo addirittura confrontato termini molto simili tra spagnolo e napoletano per vedere quanto degli ispanici sia rimasto nell’immaginario collettivo della gente di Napoli e in generale della Campania.”

Il singolo arriva dopo il successo di “SULTANT’A MIA” (prod. Nazo), brano nato come regalo ai fan sui social e che, a grande richiesta, è stato rilasciato ufficialmente il 3 giugno in streaming e digitale (https://smi.lnk.to/sultantamia_).

Il singolo è una vera liberazione, arrivata dopo il lockdown, lungo periodo in cui non è stato possibile per le persone stare insieme. “Se non scendi salgo io, stasera sei soltanto mia”. Un brano lanciato sulla chat messenger, che il giorno stesso suonava già nelle macchine e sui balconi, prima ancora dell’uscita ufficiale.

Il suo ultimo album “LIBERTÀ” (https://SMI.lnk.to/LRH), che alla prima settimana dall’uscita è entrato direttamente al primo posto della classifica dei dischi più venduti della settimana (dati diffusi da FIMI/GfK Italia), è rimasto per quasi due mesi consecutivi nella Top Ten, mostrando la sua forza anche nei mesi successivi, conquistando il platino! Oggi, a 10 mesi dalla release, l’album non ha mai lasciato la Top20 della Classifica FIMI, registrando oltre 400.000.000 di stream.

Un album costellato di gratificazioni:Ti Volevo Dedicare feat. J-Ax & Boomdabash, certificato doppio platino, è entrato nella Viral 50 Global di Spotify e il suo video (https://youtu.be/kFF2i6sUj1M), che è stato primo in tendenze su YouTube, conta oltre 74 milioni di view. Buonanotte Amò, Stu core t’apparten, Nisciun’” feat. Geolier, “Ngopp’ a Lunafeat. Nicola Siciliano sono stati certificati oro (dati diffusi da FIMI/GfK Italia)!

Rocco Hunt, classe 1994, è una giovane e affermata voce del rap italiano, con uno stile del tutto personale che affonda saldamente le radici nel tessuto sociale e urbano da cui proviene, le case popolari della Zona Orientale di Salerno. Fin da piccolissimo la musica è la sua più grande passione e ben presto diventa il suo strumento più efficace per trasmettere e cercare di realizzare i sogni e le speranze di un bambino di periferia. Un po’ scugnizzo e un po’ intellettuale, Rocco riesce a fondere da subito, con una maestria non comune per un ragazzo della sua età, saggezza popolare e argomenti di attualità, cultura di strada e importanti riferimenti culturali di cui è orgogliosamente autodidatta, il tutto con una grandissima proprietà di linguaggio, sia che scriva rime in dialetto sia che le scriva in italiano. L’artista ha all’attivo 3 album: “Poeta urbano” (2013), “‘A verità” (2014) e “SignorHunt “(2015).  Nel 2019 ha diffuso tre singoli: “Ngopp’a Luna” feat. Nicola Siciliano, diventato subito virale e che ad oggi ha ottenuto oltre 16 mln di views su YouTube e 20 mln di stream su Spotify; “Cuore Rotto” pubblicato in due versioni, la seconda, la Nfam’ Version, che vede l’inserimento di strofe in napoletano, suo marchio di fabbrica, e i feat. dei colleghi Gemitaiz e Speranza; a maggio è uscito in radio e in digitale il singolo, “Benvenuti in Italy”, che è stato scelto come “National Song” per il campionato europeo UEFA Under 21. Ad agosto 2019 è uscito “Libertà”, album da subito amato da pubblico e critica.

Ana Mena (Málaga) è cantante e attrice. Da bambina ha cominciato a calcare le scene dell’entertaiment partecipando a svariate serie tv e talent show, sino a debuttare sul grande schermo diretta da Pedro Almodovar in “La piel que habito” (La pelle che abito). Nel  primo album, “INDEX”, collabora con Becky G, De La Ghetto, CNCO, Descemer Bueno, Rk, Matt Terry e tanti altri. Tra i tanti riconoscimenti: artista rivelazione di “40 Music Awards 2016”, artista Spotlight di Spotify, “ARTISTA ESPAÑOL FAVORITO” tra i Kids’ Choice Awards 2018. Oggi Ana mena si posiziona tra le artiste più acclamate e importanti della nuova scena musicale spagnola. La sua recente collaborazione con Fred De Palma le ha fatto conquistare il n° 1 dell’Airplay Italiano per ben 7 settimane e 5 Dischi di Platino. Il video del brano è stato il più visto del 2019 e ha superato ormai 160 milioni di views. Il corrispondente singolo in Spagna, nella sua versione spagnola, si accinge a raggiungere il terzo Disco di Platino. Ana Mena è nella top 3 degli artisti spagnoli più ascoltati su Spotify Spagna.

JACK THE SMOKER FUORI OGGI MISTER (prod. Low Kidd) feat. LAZZA & JAKE LA FURIA PRIMO SINGOLO ESTRATTO DA HO FATTO TARDI IL NUOVO ALBUM USCITO A MEZZANOTTE a 4 anni dall’ultimo lavoro da solista

JACK THE SMOKER FUORI OGGI  MISTER (prod. Low Kidd) feat. LAZZA & JAKE LA FURIA PRIMO SINGOLO ESTRATTO DA  HO FATTO TARDI  IL NUOVO ALBUM USCITO A MEZZANOTTE a 4 anni dall’ultimo lavoro da solista

Fuori oggi “MISTER” (feat Lazza e Jake la Furia), primo singolo estratto da “HO FATTO TARDI”, nuovo album di JACK THE SMOKER uscito oggi per Arista/Sony Music Italy.

Un anthem in salsa milanese, tre stili differenti uniti alla perfezione per regalare ai fan un brano unico.

A proposito di MISTER (feat. Lazza e Jake la Furia), Jack The Smoker afferma: “Jake è sempre stato un king del rap, nell’era Club Dogo era “il metro di paragone” (cit), Lazza lo vedo un po’ come il Jack di metà 2000, uno spacca featuring in grado di passare dal pezzo serio alla roba grezza senza problemi. Di questa traccia mi piace il fatto che ognuno di noi analizza aspetti diversi con metriche diverse ma poi il tutto è veramente omogeneo. Mi fa ridere che il pezzo dura due ore, ma come ci siamo detti io e Jake alla fine non dovevamo fare la hit estiva, ma rompere dei culi.”

  1. Foto – Big Joe
  2. Non Ho Mai – Low Kidd
  3. Che Si Fa? (feat. Nitro) – Jazzy Bubblez & Strage
  4. Fischi – Strage
  5. Fashion Week (feat. Dani Faiv) – Strage
  6. Mister (feat. Lazza e Jake La Furia) – Low Kidd
  7. Jetlag (feat. Dani Faiv) – Frenkie G
  8. No Mcdonald’s (feat. MadMan) – DJ 2P
  9. Torna Su – Jack The Smoker & Strage
  10. Euro – Strage
  11. Calamita – Big Joe
  12. Una Come Te – MACE & Venerus
  13. Nuvole (feat. Izi) – Low Kidd & David Ice

A proposito di “Ho Fatto Tardi” Jack afferma: “Le mie giornate da bambino erano per strada: pallone, bicicletta e parchetto. Quando mia madre mi chiamava dalla finestra le dicevo che sarei tornato subito, poi in realtà scomparivo per ore. Camera mia mi sembrava una prigione, perciò appena potevo scappavo… Le serate in compagnia finivano quasi sempre male e la mattina dopo, in hangover, mi maledicevo esattamente come avevo fatto la sera prima, e quella prima ancora. Questo disco è la fotografia di questi momenti di libertà, di felicità fatta di vita di provincia, la mia provincia, lontano dai riflettori della città. È un omaggio alla purezza di questa vita, ai rapporti veri e totali, e nello stesso tempo una critica ai ritmi frenetici che oggi ci condizionano in tutto.”

Jack The Smoker si fa notare nei primi anni 2000 come voce del gruppo di culto La Crème e per una ormai storica battle di freestyle al 2TheBeat. Dopo i primi lavori da solista, anche in veste di producer, grazie alle sue qualità tecniche e alla sua credibilità entra nella Machete Crew. Si fa apprezzare dal grande pubblico per le sue rime taglienti contenute nel “Machete Mixtape Vol. III” (2014), disco certificato oro. Nel 2016 pubblica il suo secondo album solista, il primo per Machete Empire Records, “Jack uccide”, con alcuni ospiti d’eccezione: a partire dai compagni di crew, Salmo, Nitro, Dj Slait, passando per Noyz Narcos, MadMan e Gemitaiz fino ad arrivare a Ntò. Nel 2019 è uno dei protagonisti del “Machete Mixtape 4”, disco che batte ogni record e si piazza al primo posto della classifica FIMI/GfK Italia per ben 8 settimane di fila. Rapper, producer, fonico di studio e talent scout (ha portato Dani Faiv in Machete e ha seguito la produzione artistica del suo esordio): il rapporto di Jack The Smoker con la musica non ha limiti. ARISTA, storica label di Sony Music che, sotto la direzione artistica di Ignazio Pisano, in arte Slait, è incentrata sulla trasversalità, spaziando a 360° tra tutti i generi musicali.

FUDASCA Il producer italiano che vanta collaborazioni con artisti di tutto il mondo in radio da venerdì 3 luglio con “MAKE YOU MINE” feat. Snøw, Powfu, Rxseboy Da oggi disponibile la straordinaria versione con MASSIMO PERICOLO

FUDASCA Il producer italiano che vanta collaborazioni con artisti di tutto il mondo in radio da venerdì 3 luglio con “MAKE YOU MINE” feat. Snøw, Powfu, Rxseboy   Da oggi disponibile la straordinaria versione con MASSIMO PERICOLO

“MAKE YOU MINE” (https://fudasca.lnk.to/makeyoumineremix) è il singolo che segna il debutto radiofonico di FUDASCA, giovane produttore e compositore italiano, classe 1996.

Il brano, in rotazione da venerdì 3 luglio vede il featuring di Powfu, artista canadese il cui brano “death bed (coffee for your head)”, certificato ORO in Italia, domina da mesi l’airplay e le classifiche digitali,  del cantante canadese Snøw, che ha collaborato alla hit internazionale di Kina “Get You The Moon” e il rapper americano Rxseboy. Il brano si è arricchito di una nuova versione con Massimo Pericolo, “make you mine (Massimo Pericolo Remix”, da oggi in digitale.

Fudasca, nome d’arte di Simone Eleuteri, compone principalmente con la chitarra o al computer, rimanendo ore e ore a cercare il sound perfetto nella sua piccola casa in provincia di Roma. Ed è proprio davanti allo schermo del computer che iniziano le sue collaborazioni con artisti internazionali: «Un paio di anni fa il proprietario del canale YouTube the bootleg boy mi ha invitato in un gruppo Discord che aveva cantanti e produttori come me, e da lì è partito tutto».

I nuovi suoni di artisti come Drake e nuove voci come PARTYNEXTDOOR e XXXTENTATION, a metà degli anni Zero, danno a Simone l’ispirazione per un sound tutto suo che si unisce alla sua forte inclinazione verso la melodia, nata dalla passione per artisti come Pink Floyd, Phil Collins e Michael Jackson.

La sua musica lo-fi hiphop è una vera e propria necessità: una fuga, quasi una terapia e più di una possibilità.

Fudasca ha una storia da raccontare e un talento che l’ha già portato a far cantare sui suoi beat artisti inglesi e americani come SNØW, o ancora RESIDENT, HASHIR e molti altri artisti di tutto il mondo.Il fascino della sua musica sta proprio nell’equilibrio dell’imperfezione e della naturalezza.

24kGoldn e Nitro “CITY OF ANGELS (Nitro Remix)” in radio da venerdì 3 luglio e già disponibile in digitale

24kGoldn e Nitro   “CITY OF ANGELS (Nitro Remix)”  in radio da venerdì 3 luglio  e già disponibile in digitale

Entrerà in rotazione radiofonica da venerdì 3 luglio ed è già disponibile in digitale “CITY OF ANGELS (Nitro Remix)”, la straordinaria collaborazione tra 24kGoldn, il rapper statunitense che, a soli 19 anni, ha già collezionato milioni di stream a livello globale e Nitro, membro della Machete Crew, che con le sue punchline e il suo flow killer è entrato di diritto nell’Olimpo del rap italiano.

Il brano, nella sua versione originale, ha totalizzato 170 milioni di stream, ha conquistato la Top 20 della Viral Chart globale e la Top 30 della Viral Italia di Spotify e raggiunto la Top 30 dei brani più popolari su TikTok.

24kGoldn ha pubblicato lo scorso novembre il suo primo EP “Dropped Outta College”, nel quale racconta la storia della sua vita da artista in erba e studente di college, esplorando emozioni, relazioni e sogni che viveva in quel periodo. L’EP include, oltre al singolo “CITY OF ANGELS”, anche la hit “VALENTINO”, che vanta 250 milioni di stream globali. A marzo l’EP ‘Dropped Outta College’ è stato arricchito con altri due remix: “CITY OF ANGELS” LLUSION Funk Remix e “VALENTINO REMIX” feat. Lil Tjay.

È uscito il 6 marzo il nuovo album di Nitro, “GarbAge”, che ha subito conquistato il primo posto della classifica dei dischi più venduti della settimana. L’album è arrivato sette mesi dopo il grande successo del “Machete Mixtape 4”, album che lo vede tra i suoi protagonisti assoluti e che ha battuto ogni record, piazzandosi alla numero uno della classifica FIMI/GfK Italia per ben 8 settimane di fila.

GIANLUCA GRIGNANI ARRIVA IL NUOVO SINGOLO “NON DIRO’ IL TUO NOME” DEDICATA ALLA RAGAZZA de “LA MIA STORIA TRA LE DITA” IN RADIO DA VENERDI’ 3 LUGLIO

GIANLUCA GRIGNANI  ARRIVA IL NUOVO SINGOLO “NON DIRO’ IL TUO NOME” DEDICATA ALLA RAGAZZA de “LA MIA STORIA TRA LE DITA” IN RADIO DA VENERDI’ 3 LUGLIO

Gianluca Grignani arriva con il terzo singolo, in radio venerdì 3 luglio, dal titolo “Non dirò il tuo nome” (Falco a metà/Sony Music Italia), che farà parte della trilogia Verde Smeraldo della quale la prima parte sarà in uscita entro l’anno.

Dopo il grande successo di Tu che ne sai di me, che ha segnato il suo ritorno, seguito da Dimmi cos’hai uscito ad aprile, durante il periodo di lockdown, Grignani torna con una ballad rock dedicata a chi, 25 anni fa, ispirò il suo più grande successo: “La mia storia tra le dita”.

Grignani parla così del suo nuovo lavoro: “E’ UNA BALLATA ROCK ISPIRATA DI MATRICE BLUES. QUESTO BRANO L’HO SCRITTO COSI’, PRATICAMENTE DI GETTO IN UNA NOTTE IN CUI I RICORDI DI GIOVENTÙ HANNO PRESO IL SOPRAVVENTO.

E’ IL RICORDO DI UN AMORE, UN AMORE FINITO, UN AMORE  A TRATTI PROIBITO A TRATTI PIENO DI INGENUITÀ’, DOLCEZZA E MALINCONIA.

HO  RISCRITTO LA MIA STORIA TRA LE DITA 25 ANNI DOPO! ANZI IN REALTA E’ IL RICORDO DI QUELL’AMORE CHE 25 ANNI FA ISPIRO’ IL  BRANO LA MIA STORIA TRA LE DITA; OGGI COME ALLORA, NON HO INSERITO NEL TESTO IL NOME DELLA DONNA A CUI E’ DEDICATA; DA QUESTO NASCE ANCHE IL TITOLO DEL BRANO…“NON DIRO’ IL TUO NOME”, ANCHE SE A DIRLA TUTTA, NELLA CANZONE SEPPUR IN FORMA VELATA IL NOME LO CITO DIVERSE VOLTE”.

Le due date live inizialmente previste ad aprile, sono state rimandate al 2021 a causa dell’emergenza da Coronavirus e precisamente il 20 marzo al Fabrique di Milano e il 27 marzo all’Auditorium Parco della Musica a Roma, da oggi aperte le prevendite per l’acquisto del biglietto.

L’artista multi-platino DENNIS LLOYD In radio da venerdì 3 luglio Con il suo nuovo singolo “ALIEN”

L’artista multi-platino DENNIS LLOYD   In radio da venerdì 3 luglio Con il suo nuovo singolo “ALIEN”

Entrerà in rotazione radiofonica venerdì 3 luglio “ALIEN” (Arista Records/Sony Music), il nuovo singolo dell’artista multi-platino DENNIS LLOYD, che anticipa il suo album di debutto in uscita prossimamente.

“ALIEN”, brano autoprodotto dallo stesso Lloyd, parla del sentirsi un outsider e descrive la sensazione di non sapere da dove si viene e a chi si appartiene. Non solo durante il tour, ma anche dopo il ritorno di Dennis Lloyd a casa a Tel Aviv, tutto nella sua vita è cambiato prendendo una piega diversa. La sua vita è totalmente cambiata da quando è iniziata la sua carriera qualche anno fa.

«Questo è stato il primo brano che ho scritto dopo essere tornato a casa dopo il tour – dice Dennis Lloyd – ad un certo punto, quando vivi “on the road”, ti ritrovi a svegliarti ogni mattina in una nuova città o in un nuovo Paese e perdi un pò la concezione di dove ti trovi, avendo a che fare con nuove persone, nuove culture e nuovi cibi. In un certo senso mi sono sentito come un Alieno sulla sua navicella, che esplora il mondo».

Nato e cresciuto a Tel Aviv, DENNIS LLOYD ha pubblicato il suo EP di debutto “Exidentnel 2019. Il singolo “Never go back” è entrato nella classifica di Spotify “Today’s Top Hits” il giorno stesso in cui è uscito. La rivista TIME ha elogiato “Never Go Back” definendolo “equally alluring follow up” del successo globale di Lloyd, “Nevermind”. Inoltre, Forbes ha scritto: “Lloyd fonde in modo creativo gli elementi pop, R&B, rock e reggae, oltrepassando i confini del mondo”. Lloyd ha girato il mondo con la tournée  sold-out Never Go Back Tour“, esibendosi su prestigiosi palchi come Coachella Valley Music & Arts Festival, Governor’s Ball di New York City e Dover, Firefly Festival di DE. Lo scorso autunno ha attraversato 16 Paesi europei con il suo The Never Go Back Tour: Part III, che ha registrato il tutto esaurito.

La cantautrice alt-pop svedese GRANT debutta nelle radio italiane da venerdì 3 luglio con il singolo “Words”

La cantautrice alt-pop svedese GRANT debutta nelle radio italiane da venerdì 3 luglio con il singolo “Words”

Entrerà in rotazione da venerdì 3 luglio “Words, il singolo che segna il debutto radiofonico in Italia dell’artista svedese GRANT.

Il brano, che fonde accordi di chitarra con la voce ammaliante di GRANT, è stato registrato a Oslo e a Stoccolma e prodotto da Martin Sjậlie (Sigrid, Aurora etc) e dal duo svedese Teofrans. “Words”, il cui videoclip è stato diretto da Lisa Söderström, sarà incluso nel nuovo album della cantautrice indie-pop in uscita questo autunno.

In merito al singolo GRANT ha affermato: “Penso che le relazioni siano un po’ come la religione, c’è la fiducia e ci sono dei rituali, e quando iniziamo a dubitare dovremmo confortarci trovando la causa di ciò che ci ha fatto preoccupare. Ci vuole coraggio per resistere. Questo è l’amore. Guardiamo fuori dalla finestra e ci chiediamo se quello che stiamo facendo è veramente importante, e se tutti questi rituali ci stanno dando veramente ciò di cui abbiamo bisogno. Con il tempo iniziamo ad assomigliarci a vicenda, sviluppiamo abitudini prevedibili, ma io non riesco ancora a leggere nella sua mente. Le certezze sono sempre momentanee, anche se magari durano una vita. Guardandola in questo modo, questa banalità mi sembra folle, sbagliata. Ma ci provo, l’amore è anche questo.” “Words” segue il successo dell’album d’esordio “In Bloom”(2018), che ha consacrato GRANT come una nuovo talento della scena pop alternativa. L’album ha ottenuto nel 2019 una nomination per la categoria “Newcomer of the year” ai Grammy Awards svedesi.

FADI Arriva OWO il nuovo singolo per il cantautore afro-romagnolo

FADI Arriva OWO il nuovo singolo per il cantautore afro-romagnolo

Dopo l’entusiasmante partecipazione al Festival di Sanremo, è tempo di un nuovo singolo per Fadi: cantautore afro-romagnolo, fra le giovani leve più interessanti del nuovo cantautorato italiano.

“OWO” è un brano tutto da scoprire, dalle good vibes nei suoni e nell’attitudine del racconto.

Un mix meticcio tra il suono del West Africa e il nuovo cantautorato.

Una canzone che parla di ospitalità e di accoglienza, che ci racconta di un viaggio fra l’Italia e l’Africa: dalla Romagna ad Owo.

C’è la riviera, il mare che unisce due mondi e dall’altra parte della spiaggia gli Yoruba, un pezzetto di famiglia a cui rivolgersi quando ci si blocca ad un incrocio per strada dicendo semplicemente: “Tendimi la mano sono in alto mare, tendimi la mano che non so che fare”.

E’ un brano che condensa un melting pot di radici, di terre e tradizioni che si incrociano e si incontrano, nei suoni, nella fotografia del racconto che viene fatto: è la storia di Fadi.

Un brano fortemente autobiografico che parla di diversità culturale “Lì sono bianco qui sono nero, un italiano medio vero Ba” come ricchezza senza confini. La produzione artistica è affidata ad Antonio Filippelli con la dinamica percussiva di Leo Di Angilla che restituisce attraverso il talking drum il suono del West Africa.

rovere esce oggi su tutte le piattaforme digitali “mappamondo” il nuovo singolo della band indie bolognese

rovere esce oggi su tutte le piattaforme digitali “mappamondo” il nuovo singolo della band indie bolognese

Ecco il senso che si nasconde nel nuovo singolo dei rovere, mappamondo, in uscita oggi, 26 giugno, per Sony Music.

I rovere sono indubbiamente una delle band rivelazione del 2019, anno del debut album “disponibile anche in mogano” e dell’EP “ultima stagione“, che hanno superato nel giro di pochissimo i 20 milioni di stream diventando presenza fissa nelle playlist di qualsiasi piattaforma digitale. 

Un successo sempre più generazionale: i rovere raccontano i vent’anni negli anni ’20 e l’amore ai tempi di un “tadb” come nessun altro. Ma oltre l’ascesa digitale sulle playlist e sui social, dove la band conta oltre 90mila followers (senza contare gli oltre 200k di Nelson Venceslai, fondatore e leader della band), c’è molto di più: un successo fatto di sold out, decibel e canzoni cantate a squarciagola. I rovere sono stati infatti protagonisti di circa 40 date estive e di una dozzina di date invernali da headliner, andate sold out nelle principali città, dal Largo Venue di Roma ai Magazzini Generali di Milano, dall’Hiroshima di Torino alla doppia data al Locomotiv di Bologna, loro città di provenienza.

Le novità non si fermano qui: la band infatti ha collaborato con i Legno nel brano instagrammare, uscito il 5 giugno. I rovere – rigorosamente in minuscolo! –  sono inoltre i protagonisti di una graphic novel tutta su di loro, “disponibile anche a fumetti”, pubblicata l’11 giugno da Becco Giallo e disegnata da alcuni tra i migliori illustratori in circolazione, che hanno trasformano la band di Nelson Venceslai in un quintetto di supereroi capaci di grandi imprese attraverso la sola forza della musica.
Nelson, Luca e Stiva decidono di accogliere ufficialmente nel team Marco e Davide, un tempo collaboratori fondamentali e ora membri effettivi di rovere.BIO
I rovere sono una band indie bolognese composta da Nelson Venceslai, Luca Lambertini, Lorenzo Stivani, Marco Paganelli e Davide Franceschelli.
Il loro album di debutto “disponibile anche in mogano” (qui il link alla pagina Spotify della band: https://spoti.fi/2pnYEFv) ha raggiunto in pochissimo tempo risultati importanti: oltre 20.000.000 di play su Spotify, e con il primo singolo ufficiale più di 8.500.000 ascolti.
Anche se giovanissimi, i rovere hanno già affrontato palchi importanti e i maggiori festival estivi, davanti a centinaia di fan che cantano a squarciagola i loro pezzi.
“ultima stagione” è l’EP, prodotto da Fabio Gargiulo, uscito per Sony Music nell’ottobre 2019, con cui la band ha deciso di condividere tre nuove canzoni con il pubblico nell tour di chiusura del ciclo “disponibile anche in mogano”. La band, precedentemente composta solo da Nelson, Luca e Stiva, decide di accogliere ufficialmente nel team Marco e Davide, collaboratori fondamentali un tempo, e ora membri effettivi di rovere.