News RSS

Domenica 3 febbraio Gianna Nannini ospite a “Che tempo che fa”

Domenica 3 febbraio Gianna Nannini ospite a “Che tempo che fa”

Domenica 3 febbraio Gianna Nannini sarà protagonista di una lunga intervista a “Che tempo che fa”, il programma condotto da Fabio Fazio in onda su Rai 3 a partire dalle 20:10.

L’artista senese parlerà del suo nuovo album Inno, che continua a confermarsi in vetta alle classifiche di vendita; non mancherà qualche sorpresa per gli spettatori.

Per ulteriori informazioni visitate il sito di Che tempo che fa

.

Paolo Simoni: Preordinate “Ci voglio ridere su – Le Parole edition”, in uscita il 14 febbraio

Paolo Simoni: Preordinate “Ci voglio ridere su – Le Parole edition”, in uscita il 14 febbraio

L’eclettico e originale Paolo Simoni, cantautore classe 1985, è in gara al Festival di Sanremo nella sezione Giovani con Le Parole, un brano che rende omaggio alla forza delle parole e al miglior cantautorato italiano di cui Paolo è espressione contemporanea, con uno stile ed un linguaggio moderno ed attuale.

Ma “Le parole” è anche un muro virtuale sul web, letueparoleasanremo.com, dove chiunque lo desideri può lasciare un pensiero, delle parole digitali che saranno condivise tramite social network, ma che diventeranno poi parole d’inchiostro reale e portate a Sanremo. Paolo Simoni, infatti, sceglierà alcuni dei messaggi più belli lasciati sul suo muro e li diffonderà durante la settimana del Festival in tutte le occasioni possibili.

Talento musicale sin da bambino, Paolo Simoni ha esordito sui più grandi palchi live aprendo i concerti del tour 2010 di Luciano Ligabue (San Siro, Stadio Olimpico). Il talento di Paolo colpisce anche la sensibilità di talent scout di Lucio Dalla che decide di duettare con lui nel brano inedito “Io sono io e tu sei tu” contenuto nell’album uscito ad agosto 2012. Il disco uscirà in una nuova edizione il 14 febbraio, in occasione del Festival, con il titolo “Ci voglio ridere su – Le Parole edition”, ed è già preordinabile su IBS.

Le classifiche della settimana dal 21 al 27 gennaio 2013

Le classifiche della settimana dal 21 al 27 gennaio 2013

La classifica FIMI/GfK dei 100 album più venduti in formato fisico e digitale della settimana dal 21 al 27 gennaio 2013 si apre con Inno di Gianna Nannini stabile alla #1. Alla #6 troviamo la new-entry Tutta n’ata storia di Pino Daniele mentre alla #11 troviamo i One Direction con Take Me Home. La #14 è occupata da Antonello Venditti con TuttoVenditti in salita di tre posizioni seguito alla #15 da Sapessi Dire No di Biagio Antonacci. Alla #22 c’è Lucio Dalla con Qui dove il mare luccica e alla #24 troviamo The Truth About Love di P!nk. Occupa la #39 un altro album di Gianna Nannini, Gianna Best, che ritroviamo alla #43 con il suo Io e te in ascesa di ben tredici posizioni. Alicia Keys con Girl on Fire questa settimana è alla #49.

Apre la seconda metà della classifica Up all Night, il primo album dei One Direction, alla #51, in salita di otto posizioni seguito alla #53 da In direzione ostinata e contraria di Fabrizio De Andrè in salita di diciassette posizioni e dagli AC/DC con Back in Black alla #54, in salita di ben trentadue posizioni. Alla #55 troviamo Mina con il suo 12 American Song Book mentre la #61 è occupata da I concerti di Fabrizio De Andre, in salita di otto posizioni, seguito alla #62 da Sud il Tour di Fiorella Mannoia in ascesa di ben trenta posizioni. Occupa la #67 Eros Ramazzotti con Eros in salita di nove posizioni mentre occupano la #72 gli AC/DC con Live at River Plate; Whitney Houston e il suo The ultimate collection è alla #74. Alla #78 troviamo la new-entry La bussola e storia di un impiegato – Il concerto 1975/1976 di Fabrizio De Andrè e alla #79 troviamo la re-entry Warrior di Ke$ha. Alla #85 c’è Sunrise di Giovanni Allevi mentre alla #91 c’è b>Alessandra Amoroso con Ancora di Più-Cinque Passi in più. La #94 è occupata dalla re-entry Kind of Blue di Miles Davis mentre la #95 è occupata dalla new entry Concerto capodanno 2013 di Franz Welser-Most. Chiudono la classifica due new-entry di Fabrizio de Andrè: Crueza de Ma – Il concerto 1984 alla #97 e Sogno N^1 alla #98.

Segnaliamo nella classifica dei singoli più scaricati Try di P!nk alla #4 e Due Respiri della vincitrice di X Factor Chiara alla #8.

Uscirà il 26 marzo “Comedown Machine”, il nuovo album dei The Strokes

Uscirà il 26 marzo “Comedown Machine”, il nuovo album dei The Strokes

I The Strokes annunciano l’uscita del quinto album Comedown Machine che verrà pubblicato il 26 marzo per RCA Records. Da oggi è possibile ascoltare il loro nuovo CD, in anteprima, sul sito ufficiale del gruppo: www.thestrokes.com.

Sempre sul loro sito la band ha messo a disposizione dei fan un altro brano, scaricabile gratuitamente, dal titolo “One Way Trigger”, che sarà a sua volta incluso in Comedown Machine.

Dal 19 febbraio, ordinando in anteprima su iTunes l’album Comedown Machine, si potrà avere in download gratuito il primo singolo “All The Time”.

I The Strokes sono costituiti da Julian Casablancas (voce), Nick Valensi (chitarra), Albert Hammond, Jr. (chitarra), Nikolai Fraiture (basso) e Fabrizio Moretti (batteria). La band ha pubblicato quattro album in studio, “Is This It” (2001), “Room on Fire” (2003), “First Impressions of Earth” (2006) e “Angles” (2011), che hanno venduto oltre 5 milioni di album in tutto il mondo. La band ha partecipato ad importanti festival negli Stati Uniti e nel Regno Unito, tra cui l’Isle of Wight Festival, Lollapalooza, Hurricane Festival, Splendour In The Grass, Rockness, Outside Lands, Austin City Limits e ottenuto un tutto esaurito al New York City’s Madison Square Garden.

Sito ufficiale: www.thestrokes.com

E’ USCITO’ IL NUOVO DISCO DI SIMONE CRISTICCHI, “ALBUM DI FAMIGLIA”

E’ USCITO’ IL NUOVO DISCO DI SIMONE CRISTICCHI, “ALBUM DI FAMIGLIA”

Nel percorso di ricerca tra teatro, memoria civile e tradizioni popolari, Simone Cristicchi approda al quarto album nella sua piena maturità artistica e consapevolezza di stile. Album  di famiglia è un’isola felice che resiste contro le dimenticanze e i cinismi del presente.

Un album che funziona come un talismano pieno di vita e che riesce a parlare anche di un tema solitamente rimosso come la morte. Così La prima volta (che sono morto), brano in gara al Festival di Sanremo, con swing e col suo sorriso surreale, Simone ci racconta un Paradiso alternativo, dove Pertini gioca ancora a carte e Pasolini gira il suo nuovo film. L’album, registrato in buona parte nella stessa casa del cantautore romano, vicino ai suoi affetti più intimi, racconta la parentela verso l’umanità tutta, la famiglia “umana” alla quale ci accorgiamo di appartenere attraverso il contatto con gli emarginati, i matti, i migranti. In Cigarettes, l’integrazione rivisitata, un documento storico diventa, inaspettatamente, cartina di tornasole per i nostri “razzismi involontari”, impliciti, inconsci. Le sol Le mar è, invece, una cartolina estiva, grottesca, da un Bel Paese eternamente in cerca d’identità, che preferisce promuoversi anziché guardare in faccia le proprie eterne contraddizioni.

L’album è un riassunto tematico di tutte le strade di ricerca percorse da Cristicchi in questi ultimi otto anni: ne I Matti de Roma, ci ricorda “che male strano che è la normalità”, canzone che è anche una tappa del raccontare la sua città, Roma, dove i matti sono “la smorfia un po’ sdentata delle strade di città”. Senza notte né giorno, storia da un passato in cui il lavoro è il rischio e la fatica di una vita intera, canzone riecheggia tutto il lungo percorso di “scavo” che Cristicchi ha fatto in questi anni con gli spettacoli legati alla vita di miniera. In Sipario rivive la magia polverosa e antichissima dello stare in scena, i mille mestieri che creano una condizione unica, effimera eppure immortale: lo spettacolo. Mondo privato e sguardo civile sono in Cristicchi lati di uno stesso metodo, sono il suo doppio movimento creativo: continuare a stupirsi del mondo e continuare a guardare dentro di sè, senza perdere mai il contatto, però, con una società che cambia, a volte in peggio (l’infanzia tradita o negata di  Scippato). La crudeltà che può attraversare il mondo dei media, pronti a farsi cannibali e giudici della vita privata delle persone, viene denunciata nella struggente Laura, canzone ispirata alla biografia e alle vicende dell’attrice Laura Antonelli, un omaggio e un monito, in forma di lettera, contro i pericoli delle “gogne mediatiche”.

Canzone Piccola, La cosa più bella del mondo, Mi manchi (quest’ultimo secondo brano dell’album presentato a Sanremo 2013) sono tre piccoli capolavori di romanticismo moderno, esempi di quella “onestà delle emozioni in musica” di cui Cristicchi è ormai un giovane maestro riconosciuto. Contro l’abbuffarsi di realtà (“Dove non si mangia con la poesia ci si abbuffa di realtà”, Sipario) Cristicchi ci porta ancora una volta a visitare all’umanità dimenticata, in storie nascoste. Ad esempio a riscoprire la complessa vicenda dell’esodo giuliano-dalmata in Magazzino 18, nome del deposito situato nel porto d Trieste che conserva moltissime masserizie abbandonate da un intera generazione di italiani costretti all’esilio. La canzone farà parte di uno spettacolo teatrale in preparazione per la fine del 2013 per il teatro Stabile di Trieste.  Nel finale dell’album, Simone ci regale la poesia Testamento di Mauro Marè (considerato uno dei più grandi poeti del secondo ‘900 nel comporre versi in dialetto romanesco) un commiato dal mondo dolcissimo e lieve, come l’aria che soffia su una collina.

TRACKLIST

1. Mi manchi
2. La prima volta (che sono morto)
3. Canzone piccola 
4. Laura
5. Magazzino 18
6. Cigarettes (feat. Nino Frassica) 
7. Senza notte né giorno 
8. Scippato 
9. La cosa più bella del mondo 
10. I Matti de Roma 
11. Le sol le mar (feat. Alessandro Mannarino)
12. Il Sipario
13. Testamento

Litfiba: stasera e domani all’Alcatraz il debutto di “Trilogia 1983-1989”. A marzo il CD live

Litfiba: stasera e domani all’Alcatraz il debutto di “Trilogia 1983-1989”. A marzo il CD live

I LITFIBA REGISTRANO ALL’ALCATRAZ LO STRAORDINARIO CONCERTO
“TRILOGIA 1983-1989”
PER UN DOPPIO CD LIVE IN USCITA A MARZO

I LITFIBA scelgono le prime due date sold out del 30 e 31 gennaio all’Alcatraz di Milano di “TRILOGIA 1983 -1989” per registrare il loro doppio live in uscita a marzo, nel quale riproporranno i grandi successi della TRILOGIA DEL POTERE che ha consacrato la band come protagonista del panorama rock italiano ed europeo.

Per questa speciale occasione Piero Pelù e Ghigo Renzulli tornano sul palco con i componenti storici della band Gianni Maroccolo al basso e Antonio Aiazzi alle tastiere, oltre alla new entry Luca Martelli alla batteria per dare nuova vita ai brani contenuti negli album “Desaparecido” (1985), “17 Re” (1986), “Litfiba3” (1988), oltre al conclusivo live “Pirata” (1989). Un’occasione unica per i fan presenti al concerto, ma anche per tutti coloro che vorranno scoprire o ritrovare le origini dei Litfiba.

“Splendidi 40enni”: le canzoni dei primi anni ’70 selezionate da Luca De Gennaro

“Splendidi 40enni”: le canzoni dei primi anni ’70 selezionate da Luca De Gennaro

Radio Capital e Sony Music presentano la compilation Splendidi 40enni: una raccolta di 32 brani italiani ed internazionali dei primi anni ’70, selezionati da Luca De Gennaro.

Il doppio album verrà presentato dal curatore e da numerosi ospiti in due appuntamenti:
– il 5 febbraio alle ore 18:30 alla Feltrinelli di piazza Piemonte 2 a Milano. Insieme a Luca De Gennaro ci sarà Massimo Oldani, con la partecipazione Franz Di Cioccio
– il 7 febbraio alle ore 18:00 alla Feltrinelli di via Appia Nuova 427. Luca De Gennaro sarà affiancato da Gino Castaldo, con la partecipazione di Francesco Di Giacomo e Vittorio Nocenzi.

Download “Spendidi 40enni” su iTunes

Acquistate la compilation su Amazon

Fedez: da oggi su YouTube e su iTunes “Si scrive schiavitù si legge libertà”

Fedez: da oggi su YouTube e su iTunes “Si scrive schiavitù si legge libertà”

Ad anticipare la pubblicazione del nuovo album di Fedez per Epic/Sony Music da oggi è sul suo canale YouTube ufficiale il video di Si scrive schiavitù si legge libertà: un brano dal testo importante, di una consapevolezza spiazzante, originale ed inatteso rispetto alle sue precedenti produzioni.

Classe 1989, Fedez è uno degli artisti più promettenti del panorama della musica italiana: con il suo rap provocatorio, sarcastico e irriverente è diventato in poco tempo un fenomeno mediatico alimentato in gran parte dal web, dove ha trovato terreno fertile con una diffusione virale senza precedenti. I suoi video sono visti da milioni di ragazzi di tutte le età, i suoi brani scaricati da centinaia di migliaia di utenti: Fedez è figlio della new technology e del do-it-yourself.

Figlio del punk e dei centri sociali milanesi, inizia a farsi conoscere con lo street album “Pat-A-Cake”. A dicembre 2010 esce “Anthem”, il primo esperimento video che vede Fedez nelle vesti di video-maker. A marzo 2011 esce “Penisola Che Non C’è”, la seconda autoproduzione distribuita in free download; il self-made a 360 lo porta a girare, produrre e montare il video di “Tutto Il Contrario”. Nella primavera del 2011 entra in contatto con DJ Harsh ed inizia un’intensa attività live con il “Penisola Che Non C’è Tour”, toccando oltre 30 club in tutto lo stivale e dividendo i palchi con Crookers, Club Dogo e molti altri. Durante il tour pubblica un mixtape di remix dal titolo “Tutto Il Contrario” che contiene “Ti Porto Con Me”, vera e propria hit digitale basata sui beat di Master Mind, brano che segna il suo punto di svolta.

Nell’estate 2011 diventa supporter del tour di Gué Pequeno, collezionando oltre 40 date tra agosto 2011 e gennaio 2012. “Il Mio Primo Disco Da Venduto” esce nell’ottobre del 2011 ed è reso disponibile in rete gratuitamente. All’album partecipano i grandi nomi della scena italiana: J-Ax, Club Dodo, Marracash, Two Fingerz, Shablo, Entics. Il primo singolo è “Jet Set”, seguito da “Vivere Domani”. Nel mezzo, un tour partito a febbraio 2012 caratterizzato da molti sold out e da date replicate più volte in tutta Italia.

Nel maggio 2012 viene selezionato da MTV New Generation come “Artista del Mese”, piattaforma dalla quale viene lanciato il video di “Faccio Brutto”. Agli MTV Hip Hop Award dello scorso dicembre per lo stesso brano gli è stato assegnato il premio “Best Song”.

Guardate il video di “Si scrive schiavitù si legge libertà” sul canale YouTube ufficiale di Fedez

Download “Si scrive schiavitù si legge libertà” su iTunes

Esce oggi “Sun”, il nuovo album di Mario Biondi

Esce oggi “Sun”, il nuovo album di Mario Biondi

Da oggi è disponibile in tutti gli store digitali e nei negozi di dischi Sun, il nuovo album di Mario Biondi.

Un lavoro di grande qualità, dal respiro internazionale, prodotto dallo stesso Biondi e da Jean Paul Maunick, alias Bluey, leader della storica band jazz britannica Incognito.
“Sun” è un disco caratterizzato da importanti collaborazioni, come quella con la grande artista statunitense Chaka Khan che, con Biondi e Incognito, interpreta in modo unico il brano “Lowdown” di Boz Scaggs, e come quelle che hanno dato vita al primo straordinario singolo, “Shine On”, scritto da Mario Biondi, Massimo Greco e Jan Kincaid, batterista e tastierista del gruppo londinese Brand New Heavies. L’avvolgente arrangiamento d’archi del pezzo è affidato ad uno dei compositori e musicisti più noti sulla scena musicale mondiale: Simon Hale. Si devono a lui, ad esempio, gli splendidi arrangiamenti in alcuni brani di Jamiroquai.

“Sun” è disponibile anche nella iTunes Special Edition, contenente la bonus track “A Che Ritmo Vai”.

Acquistate “Sun” su Amazon

Download “Sun” – iTunes Special Edition

Tracklist:

Intro – Ladies and gentlemen, introducing Mario Biondi

Shine on

Come to me

What have you done to me

Woman woman

Never stop (feat. Omar)

Deep space (feat. James Taylor)

Catch the sunshine (feat. Leon Ware)

La voglia la pazzia l’idea

Light to the world (feat. Al Jarreau)

Girl blue

I can’t read your mind

There’s no one like you

Lowdown (feat. Incognito e Chaka Khan)

Outro

Lucy Rose sarà a Milano il 21 febbraio 2013

Lucy Rose sarà a Milano il 21 febbraio 2013

UNICA DATA ITALIANA!

LUCY ROSE

21 febbraio 2013 – Milano – Magnolia

ingresso: 8 euro

No prevendita

“Each song is a confessional of her most tightly clasped secrets” The Fly

“A voice that could melt the stoniest of hearts” Q Magazine

“One of the country’s most promising new voices” Sunday Times (Culture)

“Kicking up a storm in her own right” NME

“The song writing candour evident has seen Lucy Rose tipped for… solo success” Daily Mirror

“Lucy Rose is absolutely outstanding!” Edith Bowman, Radio 1

“Absolutely beautiful” Fearne Cotton, Radio 1

La cantautrice del Warwickshire arriva in Italia per un’unica data a Milano per presentare il suo album di debutto ‘Like I Used To’ uscito a settembre per Columbia Records / Sony Music. LUCY ROSE è certamente uno degli astri nascenti del cantautorato inglese, i suoi live hanno registrato sold out ovunque, i video dei suoi singoli ‘Bikes’ e ‘Middle Of The Bed’ sono finiti nelle hits di Youtube e il suo album è stato acclamato dalla critica inglese come uno dei migliori esordi dell’anno!